Un progetto civico per il futuro di Acireale.

Un cittadino al servizio della sua città

Sono nato ad Acireale il 3 giugno del 1956, sono sposato da 38 anni con mia moglie Pina e ho due figli.

Mario, ingegnere elettronico e MBA è socio e lavora nella principale azienda di famiglia. Paolo è medico ed inoltre collabora allo sviluppo delle iniziative familiari.

Dopo il diploma al Liceo Scientifico di Acireale, mi iscrivo alla facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa dove mi laureo nel 1983 in Ingegneria Elettronica con indirizzo Informatico.

Prima della laurea, però, ho già l'opportunità di iniziare un rapporto lavorativo con una multinazionale nel settore dei sistemi informatici occupandomi da subito di sistemi di automazione bancaria.

Nel 1990, dopo aver accumulato un’esperienza lavorativa in tre multinazionali del settore e dopo varie esperienze in Italia ed all’Estero, decido di tornare nella mia terra e non accettare la proposta di dirigente con sede di lavoro Roma. Inizio così la mia esperienza imprenditoriale ad Acireale con la ferma convinzione che, anche nella mia città nell’estremo Sud, si possa intraprendere in maniera profittevole e virtuosa, anche se con non poche difficoltà, un'impresa sana e solida per dare opportunità di lavoro ai miei concittadini e portare ricchezza al mio territorio.

Un progetto civico per il futuro di Acireale.

Un cittadino al servizio della sua città

Sono nato ad Acireale il 3 giugno del 1956, sono sposato da 38 anni con mia moglie Pina e ho due figli.

Mario, ingegnere elettronico e MBA è socio e lavora nella principale azienda di famiglia. Paolo è medico ed inoltre collabora allo sviluppo delle iniziative familiari.

Dopo il diploma al Liceo Scientifico di Acireale, mi iscrivo alla facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa dove mi laureo nel 1983 in Ingegneria Elettronica con indirizzo Informatico.

Prima della laurea, però, ho già l'opportunità di iniziare un rapporto lavorativo con una multinazionale nel settore dei sistemi informatici occupandomi da subito di sistemi di automazione bancaria.

Nel 1990, dopo aver accumulato un’esperienza lavorativa in tre multinazionali del settore e dopo varie esperienze in Italia ed all’Estero, decido di tornare nella mia terra e non accettare la proposta di dirigente con sede di lavoro Roma. Inizio così la mia esperienza imprenditoriale ad Acireale con la ferma convinzione che, anche nella mia città nell’estremo Sud, si possa intraprendere in maniera profittevole e virtuosa, anche se con non poche difficoltà, un'impresa sana e solida per dare opportunità di lavoro ai miei concittadini e portare ricchezza al mio territorio.

Sono nato ad Acireale il 3 giugno del 1956, sono sposato da 38 anni con mia moglie Pina e ho due figli.

Mario, ingegnere elettronico e MBA è socio e lavora nella principale azienda di famiglia. Paolo è medico ed inoltre collabora allo sviluppo delle iniziative familiari.

Dopo il diploma al Liceo Scientifico di Acireale, mi iscrivo alla facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa dove mi laureo nel 1983 in Ingegneria Elettronica con indirizzo Informatico.

Prima della laurea, però, ho già l'opportunità di iniziare un rapporto lavorativo con una multinazionale nel settore dei sistemi informatici occupandomi da subito di sistemi di automazione bancaria.

Nel 1990, dopo aver accumulato un’esperienza lavorativa in tre multinazionali del settore e dopo varie esperienze in Italia ed all’Estero, decido di tornare nella mia terra e non accettare la proposta di dirigente con sede di lavoro Roma. Inizio così la mia esperienza imprenditoriale ad Acireale con la ferma convinzione che, anche nella mia città nell’estremo Sud, si possa intraprendere in maniera profittevole e virtuosa, anche se con non poche difficoltà, un'impresa sana e solida per dare opportunità di lavoro ai miei concittadini e portare ricchezza al mio territorio.

Determinazione, coraggio e un'idea di business chiara e vincente, unita alle capacità imprenditoriali e gestionali sono gli elementi che fanno nascere un’azienda e, soprattutto, le permettono di crescere e svilupparsi.

Nella mia terra, nel corso degli anni, mettendo a frutto le competenze acquisite e gli studi fatti, fondo diverse aziende nel settore dello sviluppo di soluzioni informatiche, sistemi di monitoraggio e controllo, e nei servizi di archiviazione fisica, ottica e conservazione sostitutiva di documenti.

Ad oggi, l’azienda più significativa in termini dimensionali di cui sono socio fondatore, nonché amministratore delegato, è specializzata nel settore dell’archiviazione fisica, ottica e nella conservazione sostitutiva dei documenti, dispone di quattro stabilimenti (Catania, Riposto, Ragusa e Termini Imerese) ed occupa circa 50 dipendenti distribuiti nelle varie sedi.

Nel corso degli anni mi sono occupato anche di attività turistiche e la mia famiglia è oggi socia di una struttura turistica alberghiera sita in Ragusa.

Il mio impegno sul territorio acese non si ferma all'imprenditoria, ma coinvolge anche il mondo dell'associazionismo.

Sono socio del Lions Club di Acireale (sono stato presidente nel 2007/2008) e socio fondatore dell’ ASARA Associazione Anti Racket Acese Rosario Livatino, di cui sono tesoriere.

Le precedenti esperienze amministrative, di stampo puramente civico, riguardano la mia adesione alla lista “Centro Sturzo” (cattolica moderata) che nel 1994 sosteneva, insieme alla lista civica “Acireale Democratica” (facente riferimento al PSI ed al PDS), la candidatura a Sindaco del Prof. Ignazio Marino.

In quell’anno, al ballottaggio viene eletto sindaco di Acireale il Sen. Cristoforo Filetti e io divento consigliere Comunale di Acireale schierandomi all’opposizione della compagine amministrativa.

Nel 2014 mi candido come Sindaco di Acireale e presento la mia lista di candidati consiglieri civici (30 per Acireale). La mia candidatura viene anche supportata dagli schieramenti di centrodestra, con un grande risultato che mi porterà fino al ballottaggio, nel quale però non riuscirò a raggiungere la maggioranza dei voti.

Nel 2018, con un progetto ancora una volta civico, riesco a raccogliere i consensi e le adesioni di 7 liste che mi sostengono come candidato sindaco e tento, con rinnovato spirito, di mettere a disposizione la mia esperienza e la mia competenza al servizio della città che amo e in cui vivo.

Il prossimo capitolo saranno gli elettori di Acireale a scriverlo.